Input your search keywords and press Enter.

IBL: il tuo prestito personale in pochi giorni

Con IBL puoi ottenere il tuo prestito personale in pochi giorni

Qualunque sia il tuo progetto da realizzare o il tuo bisogno IBL è al tuo fianco, richiedi un prestito fino a 60.000 euro e potrai riceverlo in pochi giorni accreditato sul tuo conto personale.

Scopri come richiedere un prestito e tutti i vantaggi

I prestiti personali sono forme di finanziamento create su misura per te, che ti aiuteranno a realizzare i tuoi sogni o a risolvere gli imprevisti della vita, collegati al sito ufficiale www.iblbanca.it ed in pochi passaggi e inserendo alcuni dati personali potrai ricevere un preventivo gratuito e trovare la forma di finanziamento che più si adatta alle tue esigenze.

Per richiedere il tuo prestito ti basterà recarti presso una delle filiali a te più vicina distribuite su tutto il territorio nazionale e, grazie all’aiuto di un consulente specializzato, potrai firmare il contratto che più si adatta ai tuoi bisogni. La somma richiesta sarà accreditata sul tuo conto entro pochi giorni dalla firma.
IBL Banca ti offre la soluzione giusta per te, tra i tanti vantaggi hai:

  • un tasso d’interesse fisso e conveniente;
  • rata costante e scelta in base alle tue esigenze;
  • durata fino a 120 mesi e nessuna spesa aggiuntiva;
  • da € 2.000 a € 60.000 con esito immediato del finanziamento.

Il prestito potrà essere erogato ai lavoratori dipendenti o autonomi, artigiani o imprenditori, con un’età compresa fra i 18 e 75 anni, per poterlo richiedere avrai bisogno solamente dei tuoi documenti e della documentazione di reddito (ultima busta paga, Modello Unico, libretto/cedolino/certificato di pensione) ed in caso di persona extracomunitaria passaporto e permesso di soggiorno.
Collegati oggi stesso su www.iblbanca.it, scopri il prestito più adatto alle tue esigenze e fissa un appuntamento in filiale per firmare il contratto ed ottenere il tuo prestito personale.

Scopri anche i prestiti personali rivolti ai più giovani con Agos.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *